Presepe Vivente

Da ventiquattro anni, nel periodo natalizio, la zona di Forino conosciuta come Casale Murato si trasforma, come per incanto, in una piccola Betlemme. E' la magia del Presepe Vivente, organizzato dall'associazione Libertas di Forino. Da sempre gli scopi perseguiti dagli organizzatori sono i seguenti:quello religioso, per riproporre nel mondo il messaggio di pace irradiato dalla Grotta di Betlemme; quello culturale, mostrando gli antichi attrezzi e mestieri della tradizione agricola, boschiva e artigianale di Forino; quello storico, per far conoscere il Casale Murato, antico Corpo di Forino, e contribuire alla sua valorizzazione; infine quello sociale, ossia offrire un' opportunitā di aggregazione per la gente. La rappresentazione si articola in una trentina di scene, distribuite nei locali dell'antico casale sorto accanto al Palazzo Feudale. Da questo palazzo si accede e si lascia l'area del Presepe. Sono circa duecento i figuranti, in costume d'epoca, che partecipano alla rappresentazione. Accanto alle scene di ispirazione biblica (dall' annunzio del Messia alla Nativitā) ci sono quelle che ripropongono i "mestieri" tipici della Palestina di duemila anni or sono e quelli della tradizione artigianale di Forino. All'impegno degli organizzatori si accompagna l'entusiastica partecipazione dei personaggi e degli abitanti del casale che si prodigano con ammirevole dedizione. Le finalitā prefissate dall'associazione risultano ampiamente raggiunte, in considerazione delle migliaia di visitatori che vengono registrati ogni anno. Ricordiamo inoltre le due partecipazioni ad altrettante trasmissioni televisive RAI, Uno Mattina Geo&Geo, e nel 1996 a San Giacomo di Spoleto (PG), dove, in occasione della Prima Rassegna Nazionale dei Presepi Viventi d'Italia vennero rappresentate nel locale borgo fortificato quasi tutte le scene proposte annualmente a Forino. La visita al Presepe Vivente di Forino č un evento che appartiene ormai alla tradizione della regione Campania: la passeggiata suggestiva per le stradine del centro storico, illuminate con fiaccole, rappresenta un' ideale "dislocazione" nella Palestina dei tempi della Nativitā. La visita non deluderā: oltre che un momento di riflessione religiosa č un'occasione di arricchimento culturale.
Per informazioni visitate il sito della manifestazione